It:Storia di NeoOffice e OpenOffice.org: OpenOffice.org

From NeoWiki

(Difference between revisions)
Jump to: navigation, search
Revision as of 17:55, 3 March 2010 (edit)
Yakusha (Talk | contribs)
(add link to Dutch version)
← Previous diff
Current revision (11:29, 12 March 2010) (edit) (undo)
Yakusha (Talk | contribs)
m (fix link)
 
Line 38: Line 38:
-{{botlangbarIT|[[History_of_NeoOffice_and_OpenOffice.org:_OpenOffice.org|English]] [[Fr:Historique_de_NeoOffice_et_OpenOffice.org:_OpenOffice.org|Français]] [[NL:Historiek van NeoOffice en Openoffice.org: OpenOffice.org|Nederlands]]}}+{{botlangbarIT|[[History_of_NeoOffice_and_OpenOffice.org:_OpenOffice.org|English]] [[Fr:Historique_de_NeoOffice_et_OpenOffice.org:_OpenOffice.org|Français]] [[NL:Historiek van NeoOffice en OpenOffice.org: OpenOffice.org|Nederlands]]}}
[[Category:OpenOffice.org]][[Category:Screenshots]][[Category:NeoWikiIT]] [[Category:OpenOffice.org]][[Category:Screenshots]][[Category:NeoWikiIT]]
__NOEDITSECTION__ __NOEDITSECTION__

Current revision

Questo quadro generale e questa storia consistono di diverse pagine. Clicca sui link presenti nella finestra a destra per spostarti sulla sezione successiva o su quella precedente.

Contents

La Storia di OpenOffice.org e OpenOffice.org sul Mac OS X

Storia Generale di OpenOffice.org

Le applicazioni software che oggi conosciamo come OpenOffice.org (OOo) e la sua versione per Mac OpenOffice.org Mac OS X (X11), Neolithic Office (NeoOffice®/C), e Neolithic Office per Java™ (NeoOffice®) hanno le loro origini da StarOffice™, un pacchetto di applicazioni di produttività per ufficio per Windows e varie piattaforme UNIX create da un'azienda Tedesca, la StarDivision, nei tardi anni '80, inizio dei '90. Nel 1999 la Sun Microsystems comprò la StarDivision, nella speranza di usare StarOffice come un concorrente di Microsoft Office. Nell'Ottobre del 2000, la Sun rese disponibile il codice sorgente della versione che stava per uscire, StarOffice 6.0, creando OpenOffice.org (sia la comunità open-source che il programma). Questo codice includeva anche un parziale tentativo per una versione di StarOffice da far girare sul Mac OS X, che formava le basi anche per la versione di OpenOffice.org per il Mac, così come per due progetti NeoOffice.

OpenOffice.org è un progetto estremamente ampio, che consiste in più di otto milioni di righe di codice. Mentre come progetto open-source chiunque è nella possibilità di contribuire al codice di OpenOffice.org, in pratica la parte del leone nello sviluppo del cuore delle caratteristiche del programma viene svolta da un "piccolo gruppo" di ingegneri della Sun, quelli che un tempo erano dipendenti della StarDivision, che sono pagati esclusivamente per lo sviluppo del pacchetto di Sun StarOffice. Questi ingegneri sviluppano il codice per produrre le versioni di OpenOffice.org che girano su Windows, Solaris, e Linux ed hanno le risorse per star dietro a tutti i consistenti cambiamenti da loro apportati.

Lo Sviluppo di OpenOffice.org sul Mac OS X

Al contrario, il numero di programmatori che lavorano attivamente ad una delle versioni di OpenOffice.org per il Mac non arriva a mezza dozzina. Dal 2000, un piccolo numero di programmatori volontari si dedicano a sviluppare il codice di OOo nel loro tempo libero e, aiutati da un numero leggermente superiore di altri volontari che verificano il programma e di membri di forum che foniscono il "supporto per gli utenti", producono una versione di OpenOffice.org 1.0.3 e OpenOffice.org 1.1.2 che giri su Mac OS X (altrimenti detto OpenOffice.org/X11). OpenOffice.org 1.0.3 gira su Mac OS X 10.1, 10.2 e 10.3, mentre la versione 1.1.2 supporta Mac OS X 10.2 e 10.3. Mentre queste versioni di OOo sono applicazioni native per Mac OS X, nel senso che sono state sviluppate per girare su processori PowerPC senza bisogno di ricorere ad un emulatore (come VirtualPC, usato sul Mac/PPC per far girare applicazioni Windows disegnate per processori Intel), il loro aspetto riflette le sue radici di applicazione nata per UNIXì, e funzionano all'interno di X11, un sistema di visualizzazione delle finestre tipico delle piattaforme UNIX (Aqua sarebbe pressappoco l'equivalente nel Mac OS X).

Per ogni versione precedente a OpenOffice.org 2.0, una combinazione di quattro programmatori principali (Kevin B. Hendricks, Patrick Luby, Edward H. Peterlin, and Dan Williams) hanno speso alcune centinaia di ore solo per fare in modo da permettere che OpenOffice.org funzionasse e fosse stabile sul Mac OS X con X11. Per il ciclo di OpenOffice.org 1.1.x, pochi altri programmatori aggiuntivi hanno realizzato le versioni localizzate (cioè tradotte nelle diverse lingue) solo per Mac OS X 10.3.x o solo per 10.4.x.

Start OpenOffice.org

In aggiunta all'instancabile lavoro di verifica sui bug di OpenOffice.org per Mac OS X, il compianto Terry Teague ha scritto l'applicazione Start OpenOffice.org, che è stata inclusa nella versione ufficiale di OpenOffice.org a partire dalla versione 2.0. L'applicazione riduce i complessi comandi da terminale necessari al lancio di OOo ad un semplice doppio click del mouse. Start OpenOffice.org fornisce inoltre l'integrazione di OOo/X11 con il Mac OS X Finder, permettendo ai documenti di OOo di avere le loro icone per il Finder, supportando il drag-and-drop ed il doppio click per l'apertura dei documenti, e fornendo un meodo di tipo drag-and-drop per convertire ed installare i tipi di carattere del Macintosh per il loro uso in OOo. Start OpenOffice.org viene aggiornato per ogni nuova bersione di OOo e supporta le nuove opzioni di X11.

Sfide per lo sviluppo di OpenOffice.org sul Mac OS X

A causa della natura caotica e continuamente mutante del codice di OpenOffice.org, del supporto limitato dalla più numerosa comunità di OOo, del numero liitato di programmatori capaci di lavorare con uguale competenza tra i mondi UNIX/X11 e Mac/Cocoa/Aqua, e le limitate risorse, la squadra di sviluppo per Mac ha focalizzato il suo impegno al rilascio di versioni per Mac/X11 basate sulle versioni principali stabili di OpenOffice.org. Durante il ciclo di rilascio di OOo 2.0, il team per Mac X11 è stato rinforzato da nuovi volontari e contributori come Eric Hoch, Éric Bachard, Florian Heckl, Nakata Maho, Pavel Janík, ed altri. Nell'estate del 2005, Éric Bachard ha preso la leadership del gruppo ed ha annunciato l'intenzione del gruppo di cambiare lo sviluppo per arrivare ad una versione che non abbia biasogno di X11 per funzionare. In aggiunta alla versione X11 per processori PPC, è stata realizzata una versioni X11 per processori Intel di OpenOffice.org 2.0.x, ed una versione che non ha bisogno di X11 è attualmente (dicembre 2006) in uno stadio di sviluppo preliminare.

I rapporti tra il nuovo gruppo di sviluppatori della versione per X11 ed i programmatori di NeoOffice, che hanno creato la versione iniziale di OOo per Mac, sono diventati più tesi nell'inverno del 2005, e sono sfociati in una netta separazione tra i due gruppi nella primavera del 2006; OpenOffice.org ha rimosso qualsiasi richiamo a NeoOffice dal sito web per lo sviluppo della versione per Mac di OOo e NeoOffice.org ha reso il forums dedicato alla versione per X11 su trinity.neooffice.org in "solo-lettura".

Schermate di OpenOffice.org Mac OS X (X11)

OpenOffice.org 1.1.1 (Prima versione funzionante 1.1, 19-Aug-2003)

(attenzione, l'immagine è grande 250 KB!)

http://www.mindspring.com/~sardisson/ooo/wiki_ooo11.png


OpenOffice.org 1.9m71 (Prima versione 2.0 eseguibile, 19-Jan-2005)

galleria di 12 schermate molto grandi

http://www.openoffice.org/screenshots/ooo19/mac/19m71/small/Image14_thumb.png



Questo articolo in altre lingue: English Français Nederlands
Personal tools